"Gli atleti che fecero l'impresa", la presentazione del libro di Massimo Boccucci e Lorenzo Giardi

5' di lettura 28/10/2021 - La storia sportiva è stata scritta dalla Repubblica di San Marino sul campo, quello di tiro a volo dove hanno conquistato il podio Alessandra Perilli e Gian Marco Berti, e il tatami nella lotta libera dove s'è preso di forza la medaglia di bronzo Myles Nazem Amine Mularoni.

Le emozioni sono andate anche oltre i risultati, per tutto quello che Tokyo 2020 ha rappresentato tra i timori nel contesto internazionale e lo spettacolo che i Giochi della trentaduesima Olimpiade hanno saputo riservare.

Due giornalisti, Massimo Boccucci, responsabile della comunicazione del Comitato Olimpico Nazionale sammarinese, e Lorenzo Giardi, inviato dell'emittente radiotelevisiva di Stato San Marino Rtv, raccontano diciotto giorni incredibili che si possono solo sognare e immaginare, in un diario in cui dominano i sentimenti.

Massimo Boccucci e Lorenzo Giardi, pur provenendo da percorsi diversi del giornalismo, da molti anni condividono esperienze professionali e, con competenza, entusiasmo e passione, raccontano le gesta degli atleti, con un focus particolare sul movimento sportivo sammarinese. Sono stati testimoni delle imprese della Repubblica più piccola e antica del mondo che, in quindici partecipazioni ai Giochi olimpici, dal 1960 e con l'esclusione del solo appuntamento di Tokyo 1964, con 114 atleti schierati, ha ottenuto nel 2021 in Giappone il primo storico risultato di vincere le prime medaglie.

È stata, così, proiettata al settantaduesimo posto nel medagliere, come l'Argentina che conta quarantacinque milioni di abitanti, e al sessantaduesimo per numero di titoli conseguiti, con il primato di medaglie in rapporto al numero di abitanti (una ogni 11.310) come rilanciato dalla stampa internazionale.

"L'impegno che gli autori di questa pubblicazione si sono presi e arduo ma esaltante – queste le parole di Teodoro Lonfernini, Segretario di Stato per lo Sport Repubblica di San Marino -. Raccontare quelle magnifiche giornate a Tokyo2020, raccontare i successi e la vita dei nostri atleti durante la storica missione sammarinese in Giappone, raccontare le emozioni, la passione, i sacrifici e le delusioni che stanno dietro ai risultati, andare oltre le medaglie, nelle storie di atleti, concittadini, che sono divenuti oggi il miglior biglietto da visita della Repubblica nel mondo, e che ci hanno fatto sentire uniti a loro sotto i colori della nostra bandiera in un periodo storico, fra le altre cose, tutt'altro che facile. Ecco, l'auspicio e che chi sceglierà di leggere queste pagine possa vivere, un'altra volta ancora, le gioie dell'estate 2021, ripercorrendo la strada della storia fino a sentirsi unito, sotto la bandiera biancazzurra, ai nostri meravigliosi atleti."

"Anche se con ruoli diversi, l'osservatorio privilegiato di professionisti al seguito della squadra olimpica ha permesso loro di vivere la realizzazione di un'impresa straordinaria di tre podi olimpici, ben oltre il sogno della prima medaglia cullato 61 anni dalla prima partecipazione a Roma 1960 - commenta così Gian Primo Giardi, Presidente Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese -. Ciò consente di esaltare il talento, l'impegno e la determinazione dei nostri campioni Alessandra Perilli, Gian Marco Berti, Myles Nazem Amine Mularoni e di poter lasciare ai posteri una meravigliosa testimonianza diretta, però anche di condensare le emozioni, gli aneddoti e le curiosità che hanno caratterizzato l'impronta di tutta la delegazione sammarinese destinata a rimanere per sempre negli annali della Repubblica".

"Ce l'abbiamo fatta e ci siamo sentiti anche noi atleti sino in fondo. Abbiamo portato fortuna? Preferiamo pensare di esserci portati fortuna da soli per aver avuto il privilegio di viverla questa avventura, mettendoci tutto noi stessi: Lorenzo con un microfono, Massimo con un computer, Zanna con la telecamera. A ciascuno il suo e, credeteci, insieme abbiamo formato una squadra fantastica, da medaglia (la quarta, facciamo cosi). Il nostro racconto parte cosi, tra il serio e il divertito. Siamo stati seri, serissimi e anche scanzonati. Bisognava prenderla in un certo modo, specie davanti alla maggior parte dei giapponesi che abbiamo incontrato e che parlavano inglese peggio di noi che ce la caviamo e basta (faticava perfino Zanna nato negli States). Lasciatevi guidare e sorprendere da quello che abbiamo da raccontarvi. In queste pagine c'e l'anima di chi c'era. Soprattutto l'anima che, come il sogno, ha dato il meglio di se", concludono così gli autori Massimo Boccucci e Lorenzo Giardi.

------------------------

BIOGRAFIE

MASSIMO BOCCUCCI
Nato a Roma il 19 aprile 1964, è giornalista professionista. Vive a Gubbio (Perugia), è sposato con Maria Antonietta Mariotti e ha due figlie, Annalisa e Claudia. Firma del "Corriere dello Sport - Stadio" dal 1985 e de "Il Messaggero" dal 1989, è direttore responsabile dell'agenzia giornalistica Infopress. Dal 2019 è responsabile della comunicazione del Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese, con cui ha preso parte in delegazione come addetto stampa ai Giochi della 32a Olimpiade di Tokyo 2020 dal 19 luglio al 6 agosto 2021. Collabora dal 2013 con San Marino Rtv, emittente di Stato della Repubblica di San Marino consociata Rai. Dal 2007 è docente esperto incaricato per il progetto di giornalismo presso il polo liceale Giuseppe Mazzatinti di Gubbio. Ha pubblicato nel 2020, con l'avvocato Tiziana Zeppa, il libro Il filo della speranza - Storie al tempo del coronavirus.

LORENZO GIARDI
Nato a San Marino il 17 ottobre 1972, è giornalista professionista. Vive a San Marino, a Murata frazione del Castello di San Marino Città. Collabora con San Marino Rtv nel 2000 come telecronista delle partite del San Marino Calcio e della Redazione sportiva dell'emittente di Stato subito dopo i Giochi dei Piccoli Stati di San Marino 2001. È conduttore del Tg Sport e di Cpiace, trasmissione di punta del palinsesto sportivo. Telecronista delle gare della Nazionale di calcio, è stato assunto con il ruolo di redattore nel 2003. Ha promosso l'Istanza d'arengo per l'adozione di una legge sulla professione giornalistica a San Marino, approvata il 17 gennaio 2013 e in vigore dal 24 novembre 2014. È un popolare stimato dj nei locali di San Marino e della riviera romagnola, conosciuto con il nome d'arte di Mr Lori G. Ha pubblicato nel 2010 il libro Le strade della C.

------------------------

Con il Patrocinio della Segreteria di Stato per il Lavoro, la Programmazione Economica, lo Sport, l'Informazione e i Rapporti con l'A.A.S.S.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2021 alle 11:54 sul giornale del 29 ottobre 2021 - 126 letture

In questo articolo si parla di cultura, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cqXP